Roof Garden Restaurant - Celebrations - Parties - Business meetings - Wedding Reception - Romantic Meals - Panoramic Terrace in the centre of Rome
                                            terrace bar       Leggi le recensioni pubblicate su TripAdvisor
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Español(Spanish Formal International)

IPMOSTRA DI PITTURA DI ISA POLI

Esposizione delle opere dell'artista Isa Poli nella hall, al 1° piano (sala Hugo) e al 9° piano de La Griffe Roma.


Biografia.

Isa Poli nasce a Vinci l’11 giugno del 1976. Fin da piccola è attratta dal colore, dalla materia e asseconda la sua necessità di esprimersi e comunicare con tracce, segni e graffi.Questa naturale inclinazione la porta a frequentare il Liceo Artistico G. Michelucci di Firenze, dove consegue il diploma di maturità nella sezione “Accademia”. La sete artistica la spinge verso studi di pittori affermati e a lavorare con modelle dal vero. Successivamente si iscrive alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze e segue corsi di pittura e di disegno all’Accademia delle Belle Arti. Arrivano le prime esperienze espositive e i concorsi di pittura estemporanea nei comuni limitrofi. Nel Luglio 2006 presenta a Certaldo “Anteprima Pittorica” nella casa del Boccaccio all’interno della manifestazione Mercantia. Nel 2007 espone all’Oratorio San Carlo di Castelfiorentino “I.Sola” – Isa Poli, Quadri di ricerca. Segue un periodo di ricerca e introspezione che sfocia in “Anteprima di Frammenti” l’esposizione che si è tenuta ad inizio 2011 al Centro della Cultura della vite e del vino di Montespertoli, nella partecipazione a Liberarti 2012 a Montaione e nell’esposizione allo spazio “Corso Italia Firenze” ad inizio 2013. Caratteristica fondamentale del suo percorso artistico è il continuo approfondimento della figura dal vero con modello vivente. Altre importante fasi della ricerca sono l’attenzione continua ai gesti e al sottile filo che lega l’emozione alla rappresentazione, al colore, al segno e alla traccia, che smettono di descrivere per andare oltre l’ovvia fisicità.



Graffi a La Griffe.

Il segno che diventa graffio, urlo a volte disperato, spesso liberatorio in un universo di corpi che raccontano, citano ma molto spesso sintetizzano emozioni semplici, quasi primarie che sanno parlare all’anima con la forza del quotidiano, del visto ma non vissuto. Il graffio, tenero in un fondo che avvolge, o violento per aprire la materia e renderla contenitore di tracce o più spesso di contrasti che dialogano con la preziosità dell’oro o con la forza dei colori primari. Graffi che perdono consistenza per diventare segni, limiti senza tempo tra materia e la spiritualità in una sintesi formale che attraversa tutte le superfici pittoriche. Graffi a La Griffe è una compenetrazione tra spazi che donano emozione e che si amalgamano, amplificando emozioni e sorprendendo continuamente.

  

isa poli Roma 2013isa poli Roma 2013 2

isa poli Roma 2013 3isa poli Roma 2013 4

isa poli Roma 2013 5isa poli Roma 2013 6

isa poli Roma 2013 7isa poli Roma 2013 8

Corpi senza volto · Volti di donne che parlano del travaglio, dei conflitti corpo-mente, arte-amore, sentire-pensare.

Simboli · Frammenti, emozioni di donne, traccia condivisa, isola senza tempo.

Un'indagine sul segno generato dall'emozione. Una traccia esterna di un sentire interiore che trova nel gioco di chiaroscuri, nell'interpretazione delle ombre, il mezzo espressivo per raccontare un'interiorità viva e complessa. Il corpo come mezzo di espressione ma anche come traccia a volte labile, spesso permanente, di un vissuto intimo.



AddThis